125365
Oggi
Ieri
Totali
125
224
125365

12-04-2021

CRE 2019

BABYCRE 2019

NOTIZIARIO PARROCCHIALE

foglietto settimanale

ALBUM FOTO

club

Prime Comunioni 2020

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA….

Domenica 4 ottobre 2020: eccoci qua! E’ passato ed è volato un altro anno e 19 bambini di quarta elementare sono qui nella nostra Chiesa parrocchiale per vivere la loro Prima Comunione.

WhatsApp Image 2020 11 21 at 10.57.12E’ una bella domenica di sole, il cielo è di un azzurro terso e tutto ci porta a vivere ancora meglio questa grande festa.
Dopo aver rimandato di alcuni mesi questa bella festa a causa del COVID 19, finalmente è arrivato il momento tanto atteso dai bambini, dai genitori e anche dai catechisti e don Carlo. Trepidanti e gioiosi eccoli tutti puntuali alle ore 10.00 sul piazzale della chiesa con la loro tunica bianca. Come da consuetudine, dopo alcune foto e le ultime raccomandazioni dei catechisti, il suono delle campane annuncia che la festa sta per cominciare. I bambini sensibilmente emozionati e agitati, ma in perfetto ordine, si avviano con i genitori, verso la chiesa parrocchiale attraversando l’oratorio. Una breve processione, purtroppo senza la partecipazione di parenti e amici a causa delle restrizioni dovute alla pandemia, ma accompagnata dal suono gioioso della banda. Eccoli i nostri bambini consapevoli a modo loro dell’importanza del momento che stanno vivendo. All’inizio della celebrazione sono un pò smarriti dal fatto di essere al centro dell’attenzione e perplessi nel vedere l’emozione sul volto dei loro genitori e dei loro catechisti, ma visibilmente felici. Si sono preparati alla loro Prima Comunione con impegno e diligenza e con l’esuberanza della loro età. In questo anno strano e particolare, i bambini, con noi catechisti, hanno cercato di conoscere meglio Gesù attraverso i gesti che Lui amava tanto fare: sedersi a tavola a mangiare con gli altri, il modo più bello per Lui per comunicare e stare in relazione con gli altri. Per Gesù c’era sempre un posto, anche nelle case e alla tavola di chi Lo disprezzava e Lo temeva. Gesù, a tavola ascoltava, conversava, costruiva amicizie, insegnava ed era sempre disponibile per ogni necessità. Un altro momento particolarmente coinvolgente è l’offertorio. I bambini portano all’altare il pane e il vino, simboli dell’ultima cena di Gesù; una sedia, simbolo del loro impegno ad aggiungere un posto a tavola per Gesù, per gli amici e per chi è solo; alcuni oggetti simbolici come l’anfora per ricordare il miracolo delle NOZZE DI CANA, la scopa e il Vangelo per ricordare la visita di Gesù a casa di MARTA E MARIA; il sacchetto di monete per ricordare la chiamata di LEVI IL PUBBLICANO.
Intenso il momento centrale della celebrazione, il Banchetto Eucaristico: il Signore ci dona la sua misericordia ed il suo infinito amore. Tutto si svolge nel massimo ordine e compostezza, in un clima toccante favorito dalla contenuta presenza di pochi parenti; una cerimonia intima dove la partecipazione silenziosa e raccolta delle persone è già preghiera. I bambini ora sanno che Gesù rimarrà sempre con loro, come il più caro degli amici, e si è unito intimamente a loro per dimostrare a ciascuno il Suo amore. La celebrazione termina con la consegna, da parte di don Carlo, di una pergamena, ricordo di questo giorno e di una seggiolina di legno, che i catechisti hanno scelto di regalargli per ricordare loro di aggiungere sempre un posto a tavola per Gesù e tenerlo nella loro vita. Prima di salutarci ritorniamo di nuovo tutti in piazza per il consueto lancio dei palloncini accompagnati dalla canzone “AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA………” (slogan che ci ha accompagnato durante tutti gli incontri di catechismo). Noi catechisti vogliamo ringraziare tutti i bambini ed i loro genitori che ci hanno permesso di crescere insieme a loro durante questi anni. La loro gioia, la loro serenità, la loro dolcezza, la loro spontaneità e sincerità spesso ci hanno stupito. Il Vangelo del “BANCHETTO DEL RE”, letto durante la S. Messa ci insegna che dobbiamo essere pronti ad accettare il Suo invito, presentarci con la veste bianca, con il vestito della festa ed essere pronti interiormente, essere puri di cuore. In questo momento storico in cui siamo invitati ad isolarci, a distanziarci dagli altri, vogliamo augurare a tutti, ed in particolare a voi bambini, di desiderare sempre l’incontro con Gesù nell’Eucarestia, di essere pronti ad accettare con purezza di cuore il Suo invito, di avvicinarvi a Lui ed accoglierLo nella vostra vita per sperimentare sempre la stessa intensa gioia che avete provato e vissuto nel giorno della vostra PRIMA COMUNIONE.

Lidia e Carlo