091520
Oggi
Ieri
Totali
55
96
91520

13-07-2020

CRE 2019

BABYCRE 2019

NOTIZIARIO PARROCCHIALE

foglietto settimanale

ALBUM FOTO

club

Natale 2017

I FOLLETTI DELLE STAGIONI

Eccoci di nuovo qui, un altro anno è iniziato e come di consuetudine vi descriveremo a grandi linee il progetto della nostra scuola materna. Per quest’anno scolastico noi insegnanti abbiamo scelto come tema le stagioni e il nostro progetto ha titolo: I folletti delle stagioni

scuola

Il mondo della natura con la sua varietà e la sua ricchezza di manifestazioni affascina i bambini, sollecita la loro curiosità e li stimola a porre domande. Fornisce inoltre l’occasione di compiere esperienze legate allo scorrere del tempo e ai cambiamenti che esso produce nella realtà che ci circonda. Attraverso le nostre proposte avvicineremo i bambini alla conoscenza dell’ambiente. Nel contempo li inviteremo a rispettare ogni essere vivente e, con gradualità a comportarsi correttamente nei confronti della natura.

In questo piacevole cammino saremo accompagnati dai folletti, e saranno proprio loro a farci tante sorprese e ad aiutarci a scoprire le meraviglie e l’incanto della natura, nel mutare delle stagioni. Inoltre l’esperienza conoscitiva che si intende proporre, partendo dall’osservazione della natura e dell’ambiente circostante, si allargherà fino alla considerazione di alcune suggestioni artistiche legate alle stagioni, in modo da accostare il bamb

asilo 2

ino all’arte. I bambini verranno invitati, con obiettivi diversificati in base alle età, ad esplorare il mondo fantastico dei colori relativi ad ogni stagione. I folletti dell’autunno, dell’inverno, della primavera e dell’estate accompagneranno i bambini in un percorso ricco di esperienze sensoriali diversificate: dal gioco libero con i colori, alla sperimentazione di diverse tecniche pittoriche ed espressive, alla ricerca delle emozioni suscitate dai colori dell’ambiente, per arrivare alla scoperta ed alla libera reinterpretazione di alcune opere pittoriche sul tema delle stagioni. Sperimentando la manipolazione, l’osservazione, l’esplorazione e l’esercizio di semplici attività manuali e costruttive si intende promuovere con¬temporaneamente la coordinazione oculo-manuale e lo sviluppo della fantasia creativa fino a giungere al piacere dell’invenzione: l’esperienza visiva e ma¬nuale avvicinerà dunque il bambino a diversi linguaggi espressivi affinandone le capacità di osservazione e creazione e suggerendogli un modo di procedere che gli consentirà di realizzare i suoi “capolavori”.


Il progetto si suddivide in 5 unità di apprendimento: la prima sarà dedicata all’accoglienza, mentre le altre 4 verranno introdotte da una storia e da un personaggio mediatore:
- FUNGHETTO, il folletto dell’AUTUNNO
- FIOCCO, il folletto dell’INVERNO
- ARCOBALENO, folletto della PRIMAVERA
- GIRASOLE, folletto dell’ESTATE

1 - Progetto accoglienza: A scuola con tanti amici.
In questo progetto verranno proposte attività per la valorizzazione di sé all’interno di un percorso sul diritto all’identità e di accoglienza. Verranno fatti giochi per la conoscenza reciproca e l’esplorazione dello spazio vissuto. Si organizzerà la strutturazione dello spazio per iniziare i lavori e i cartelloni per le attività di routine. Drammatizzeremo e faremo esplorazioni ludiche sulla conoscenza del proprio corpo e sull’autonomia personale (cura degli effetti personali e autonomia di spostamento negli spazi della scuola).


2 - Prima tappa: “Funghetto” Il folletto dell’autunno.
Trascorso il tempo dell’accoglienza organizziamo le attività educativo-didattiche partendo dal racconto del folletto “FUNGHETTO” passeremo dunque all’esplorazione della realtà caratterizzata, in questo periodo, dai cambiamenti stagionali che vedono, in particolare, il passaggio dalla stagione estiva a quella autunnale.
La stagionalità, per tutti gli aspetti che la caratterizzano, offre spunti di scoperta e approfondimento di conoscenza visibili ai bambini e quindi facilmente verificabili.


asilo 1In questo periodo abbiamo fatto anche la…
“festa delle castagne”
grazie ai nostri amici alpini che con tanto impegno hanno preparato una squisita merenda di castagne per tutti i nostri bambini.
Con questo progetto, per ora, ci fermiamo qui perché vogliamo dare spazio ad un altro importante progetto che affianca quello delle stagioni quello dell’ Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.).
Come ogni anno la programmazione di educazione religiosa cattolica è attuata in attinenza e continuità con il piano di lavoro generale della scuola per motivazioni pedagogiche e didattiche che investono anche il campo dell’educazione religiosa: riteniamo importante dare unità e continuità al processo didattico e ci pare altresì opportuno offrire l’occasione di scoprire la “dimensione religiosa” partendo dalla quotidianità.

Pertanto, la programmazione di IRC di quest’anno ha titolo:
“DIO HA POSTO IL MONDO NELLE NOSTRE MANI”.
Questo progetto viene suddiviso in tre grossi nuclei progettuali:
1 DIO, CREATORE E PADRE DI TUTTI GLI UOMINI
2 GESU’, FIGLIO DI DIO E MAESTRO DI VITA
3 LA CHIESA, FAMIGLIA DI DIO E LUOGO DI PREGHIERA


Ma di tutto questo vi racconteremo nel prossimo numero, per ora vi parleremo solo del secondo nucleo tematico sviluppando il primo percorso.
Percorso 1: IL FIGLIO DI DIO VIENE ABITARE SULLA TERRA
In questa tappa accompagneremo i bambini lungo un percorso di crescita e di amore verso Gesù che viene ad abitare sulla terra per stare con noi, per farci conoscere l’amore del Padre e per insegnarci come vivere felici nel suo Amore.
Così come la nascita di Gesù ha illuminato l’umanità, anche la nascita di ogni bambino è una grande luce per ogni famiglia.

Le Insegnante della Scuola dell'infanzia