13 Giugno 2024
Prima ConfessioneSacramenti

PRIME CONFESSIONI 2022

L’Amore, quello vero, trova sempre la strada giusta che porta diritta verso gli altri e all’abbraccio dell’Amico numero 1 : GESU’. E’ sempre lui che ci viene incontro, ci vede, ci raggiunge, conosce nel segreto i nostri cuori e ci perdona.

IL SACRAMENTO DELLA RICONCILIAZIONE

Domenica 8 maggio, 25 bambini della nostra comunità, hanno vissuto per la prima volta il Sacramento della Riconciliazione: la loro prima Confessione!

La traccia seguita dai bambini nel percorso di preparazione al Sacramento  è stata “passo dopo passo sulle orme di Gesù” per rafforzare e consolidare l’amicizia con Lui, scoprire il suo Amore per noi, la bellezza dei suoi Doni per vivere da figli di Dio, la sua Parola, il suo Perdono, i suoi Sacramenti.

Sacramenti, cioè segni di  qualcosa che non si vede e nella Riconciliazione o Confessione sono il perdono che Gesù ci ha lasciato per farci conoscere e incontrare Dio Padre, che non possiamo né vedere né  toccare, ma di cui avvertiamo  la presenza continua, l’abbraccio misericordioso.

 E’ il primo Sacramento a cui partecipano da protagonisti: è normale che si emozionino. Sono invitati a dire ad un’altra persona (il sacerdote, che in  nome di Gesù, li accoglie e li ascolta)  qualcosa che terrebbero volentieri per sé. Prendono coscienza che non è bello né giusto aver litigato o trattato male il fratello o la sorella, oppure disobbedito alla mamma. Sono i primi incidenti di percorso che li aiutano a fare i conti con la coscienza; quella “vocina” dell’anima spesso inascoltata o assopita.

In questa domenica, quindi, con tanta emozione e un pizzico di timore, i bambini, accompagnati dalle loro famiglie, hanno ascoltato ancora una volta la lettura, animata da alcuni di loro, della parabola del Padre Misericordioso e poi, uno per volta, si sono accostati al sacerdote per chiedere e ricevere il perdono di Gesù. I ragazzi hanno poi ricevuto  un cuore nuovo “pulito” in sostituzione del cuore brutto “sporcato” dai peccati.

Poiché quest’anno l’ 8 maggio è anche la festa della mamma, alla conclusione della  funzione, con tutta l’assemblea hanno recitato  una preghiera  a Maria, perché protegga  tutte le mamme, anche quelle che ci hanno lasciato.

Usciti poi nel cortile dell’oratorio, proprio come nella parabola….. si è fatta Festa!  Tutti insieme, bambini, famiglie,  don Carlo e le catechiste  hanno condiviso la gioia del Perdono con una dolce merenda organizzata dai genitori.

La bella e sentita   giornata si è  conclusa con la partecipazione alla S. Messa per ringraziare Gesù del  suo  Amore per noi.

Tutto cambia con il perdono, inizia sempre una storia nuova!

                                                                                                                                                             Elisabetta e Martina

Print Friendly, PDF & Email