17 Luglio 2024
Notizie Scuola Infanzia

NEWS DALLA SCUOLA DELL’INFANZIA

Eccoci di nuovo qua per parlarvi delle nostre attività che proseguono a gonfie e vele. Al rientro delle vacanze di Natale abbiamo continuato la visione del cartone Disney di Pinocchio, la parte di storia che parla di Mangiafuoco. Grazie a questo personaggio e i suoi burattini abbiamo preparato il CARNEVALE con  addobbi, maschere e racconti dei personaggi storici del carnevale come: Arlecchino, Pulcinella…  ma non solo il periodo è terminato con  una sfilata e merenda in oratorio il giovedì grasso…. Inoltre per concludere il tutto in bellezza è venuto a trovarci a scuola un vero burattinaio che ci ha aiutato a costruire un piccolo burattino: Pinocchio Dopo il carnevale, abbiamo voluto accompagnare anche i nostri bambini in un percorso di quaresima che ci porterà alla gioia della Pasqua. Questo tema per i piccoli può sembrare un po’ complicato così abbiamo cercato di semplificare e renderlo di più facile comprensione. Ogni settimana mostriamo loro dei materiali per introdurre il vangelo, che viene poi letto, e abbiniamo ad ogni spiegazione uno dei 5 sensi. La spiegazione è  semplice che ci introduce a pensare ad un piccolo impegno da mantenere per la settimana. Per prima cosa abbiamo detto loro cosa è la quaresima: per 40 giorni ci prepareremo all’incontro con Gesù, che è la luce, risorgendo (a Pasqua) vince la morte, il buio e il peccato. Presentando loro un cartellone con le immagini che andremo a scorpire di settimana in settimana.

1^ domenica “Le tentazioni” Simboli per introdurre il Vangelo: sabbia – pietre – Bibbia Nel deserto è più facile udire Dio che ci parla => ORECCHIO Gesù viene tentato dal diavolo nel deserto ma lui sa ascoltare Dio e non cede a ciò che è facile e comodo. Questo è un tempo speciale, in cui cercheremo di ascoltare maggiormente Dio che ci parla ogni giorno attraverso i genitori, i nonni,  le maestre e tutti quelli che ci vogliono bene.  

2^ domenica “La trasfigurazione” Simboli per introdurre il Vangelo: Immagini di montagna Chi ha scelto Gesù per salire sulla montagna? Pietro, Giacomo e Giovanni, gli stessi amici che gli staranno vicini prima della sua morte. Vanno insieme sulla montagna, in disparte, e il volto di Gesù brilla come il sole. Gesù prende PER MANO i suoi amici e mostra loro la luce, l’amore infinito di Dio e i discepoli sono felici (“Signore, è bello per noi restare qui”) Riflettiamo insieme sulla gioia che si prova, dopo lo sforzo, quando si arriva in cima alla montagna, dove di solito non si va da solio ma in compagnia? => PER MANO. Questa settimana ci teniamo per mano e ci aiutiamo a vicenda.

3^ domenica “La Samaritana” Simboli per introdurre il Vangelo: Una brocca d’acqua Gesù era stanco, era mezzogiorno e faceva caldo. Si siede vicino ad un pozzo, ma non ha un contenitore per bere. Arriva una donna e Gesù le chiede da bere. Lei si stupisce che Gesù si rivolga a lei perché il gruppo dei Giudei, cui appartiene Gesù, e quello dei Samaritani, cui appartiene la donna, non vanno d’accordo per questioni religiose. i che cosa parlano insieme? Gesù parla del dono di Dio e dell’acqua viva, perché chi beve l’acqua viva non avrà mai più sete. Cosa sarà quest’acqua viva? L’amore di Dio, lo Spirito Santo (presente nell’acqua del Battesimo) Come facciamo a bere? => BOCCA Cerchiamo di far uscire dalla nostra bocca solo parole gentili come: Grazie, per favore, prego…

4^ domenica “Il cieco nato” Simboli per introdurre il Vangelo: Una benda per coprire gli occhi Gesù passa vicino ad un cieco che chiede l’elemosina. Si ferma e si prende cura di lui. Il cieco fa quello che Gesù gli dice di fare, cioè andarsi a lavare gli occhi dopo che Gesù glieli ha coperti di fango e torna che ci vede, ma nessuno crede che Gesù lo ha guarito. Quando incontra di nuovo Gesù gli dice “Io credo” (in te), nonostante nessuno credesse al suo racconto. La fede di quest’uomo è grande. Il simbolo di questa domenica ci introduce alla vista => OCCHIO Ci sono delle cose che ci impediscono di vedere bene, ci sono delle cose che impediscono al nostro cuore di vedere bene Gesù e quindi ci fanno litigare. Ci impegnamo a non litigare con i compagni.  

5^ domenica “La resurrezione di Lazzaro” Simboli per introdurre il Vangelo: Annunci di morte – annuncio della morte di Lazzaro Gesù ha degli amici, sono Marta, Maria e Lazzaro. Lazzaro si ammala e Gesù va a casa sua, ma non fa in tempo ad arrivare e lo trova già morto e sepolto. Gesù chiama Lazzaro e gli dice di uscire dal sepolcro, e il suo amico torna in vita. Quante volte in questo brano del Vangelo  Gesù ripete il verbo credere? Gesù ha bisogno del => CUORE di Marta e Maria, della loro fede per riportare Lazzaro in vita. Associamo l’ultimo dei 5 sensi l’OLFATTO al profumo della fede che si deve sentire anche con il CUORE. Questa settimana mi impegno a consolare qualcuno che è triste. Abbiamo percorso insieme il tempo della Quaresima. Si sta avvicinando sempre più il nostro incontro con Gesù. Questa domenica si chiama domenica delle Palme. Prepareremo dei rami di ulivo all’ingresso e spiegheremo ai bambini che sono i segni con cui la gente ha accolto Gesù a Gerusalemme, ma dopo un buon inizio le cose a Gerusalemme non sono andate come ci aspetteremmo. Gesù è stato arrestato, crocifisso, è morto, ma ha vinto la morte  e domenica prossima festeggeremo la sua resurrezione. LA PASQUA Ora ci facciamo accompagnare dal un cartone animato che racconta questi momenti della storia di Gesù (Hanna e Barbera, “Le grandi avventure della Bibbia” Al termine realizzeremo un cartellone al quale mancano dei pezzi che dovranno colorare ed inserire i bambini.

Per ora è tutto non ci resta che augurarvi una serena Pasqua nel signore.

Le insegnanti

Print Friendly, PDF & Email